top of page
  • marvintoledo

Come il conflitto in Medio Oriente influisce sulle operazioni di trasporto aereo e logistica


How the Middle East Conflict Affects Air Cargo and Logistics Operations

Il Medio Oriente è una regione di importanza strategica per le operazioni di trasporto aereo e logistica, ma è anche una regione caratterizzata da instabilità e conflitti. L'escalation recente della violenza tra Israele e i suoi vicini, come la Palestina, ha sollevato gravi preoccupazioni per la sicurezza dell'aviazione civile nella zona. In questo articolo, spiegheremo come l'Agenzia Europea per la Sicurezza dell'Aviazione (EASA) ha risposto alla situazione e cosa dovrebbero fare gli operatori aerei per garantire che le loro operazioni non vengano interrotte.


Cos'è il Bollettino della Zona di Interesse Critico dell'EASA?


Il Bollettino della Zona di Interesse Critico dell'EASA (CZIB) è un documento che fornisce linee guida e raccomandazioni agli operatori aerei che intendono condurre operazioni nello spazio aereo interessato da conflitti armati o altri pericoli. Il CZIB non ha valore legale, ma riflette la valutazione dell'EASA del livello di rischio e delle migliori pratiche per mitigarlo.


L'8 ottobre 2023, l'EASA ha emesso un CZIB per la Regione di Informazioni sui Voli di Tel Aviv (FIR), che copre la maggior parte dello spazio aereo di Israele. Il CZIB è stato emesso in risposta alle crescenti tensioni tra Israele e i territori vicini, come Gaza e il Libano, dove gruppi armati palestinesi e Hezbollah hanno lanciato razzi e droni verso il territorio israeliano. Le Forze di Difesa Israeliane (IDF) hanno risposto con attacchi aerei e fuoco di artiglieria, creando una situazione volatile che rappresenta una minaccia per l'aviazione civile.


Il CZIB si applica agli operatori soggetti alle disposizioni del Regolamento (UE) 965/2012 della Commissione, che regola le operazioni aeree nell'Unione Europea. Si applica anche agli operatori di paesi terzi autorizzati dall'EASA quando effettuano operazioni sotto la loro autorizzazione TCO verso, da e all'interno dell'Unione Europea.


Il CZIB è valido fino al 31 ottobre 2023, ma potrebbe essere riesaminato prima se ritenuto necessario.


What are the current measures in place to ensure the safety of civil aviation in Israel?


Quali sono le attuali misure adottate per garantire la sicurezza dell'aviazione civile in Israele?


L'Autorità dell'Aviazione Civile Israeliana (ICAA) è responsabile di garantire la sicurezza dell'aviazione civile in Israele. L'ICAA ha preso misure per proteggere il proprio spazio aereo e i principali aeroporti dalla minaccia di razzi e droni emettendo e mantenendo Avvisi agli Aviatori (NOTAM). Questi NOTAM forniscono informazioni sullo stato dello spazio aereo, sulla chiusura degli aeroporti, sulle restrizioni di volo e su altre informazioni rilevanti per gli operatori aerei.


Secondo l'EASA, le attuali misure adottate dall'ICAA sono efficienti e adeguate, e non ci sono indicazioni che siano insufficienti. Tuttavia, l'EASA consiglia agli operatori aerei di monitorare attentamente la situazione e seguire eventuali aggiornamenti o istruzioni dell'ICAA.


L'ICAA ha anche informato che l'Aeroporto Internazionale Eilat-Ramon (LLER-ETM), situato nel sud di Israele vicino al confine con la Giordania, rimane disponibile come aeroporto alternativo preferito e come possibile destinazione all'interno di Israele. Questo aeroporto si trova al di fuori della zona di conflitto attuale e non è stato impattato dalle recenti ostilità.


Cosa devono fare gli operatori aerei per garantire la sicurezza delle proprie operazioni nella regione?


L'EASA raccomanda agli operatori aerei che intendono condurre operazioni nella FIR di Tel Aviv o nelle sue vicinanze di seguire questi passi:


• Monitorare attentamente gli sviluppi dello spazio aereo nella regione e rimanere vigili.

• Seguire le pubblicazioni aeronautiche emesse dalle autorità statali israeliane, come NOTAM, Pubblicazioni di Informazioni Aeronautiche (AIP), Circolari di Informazioni Aeronautiche (AIC), ecc.

• Seguire le indicazioni o le direttive delle proprie autorità di aviazione nazionali, che potrebbero avere informazioni aggiuntive o requisiti per i loro operatori.

• Condividere informazioni attraverso la Piattaforma Europea di Scambio di Informazioni e Cooperazione sulle Zone di Conflitto, che è uno strumento che consente agli operatori aerei di scambiare informazioni sulle zone di conflitto e altri pericoli.

• Mantenere robuste valutazioni dei rischi e piani di contingenza preparati per istruzioni a breve termine dalle autorità israeliane.


Gli operatori di cargo aereo e logistica nella regione sono incoraggiati a rimanere informati e flessibili in questi tempi incerti, poiché le tensioni regionali continuano a influenzare lo spazio aereo e le operazioni. L'EASA continuerà a valutare la minaccia in evoluzione nella regione e fornirà aggiornamenti secondo necessità.


Le tensioni regionali in corso hanno il potenziale per interrompere orari di volo, rotte, spese, protocolli di sicurezza e la regolarità delle spedizioni aeree da e per Israele. Mentre queste circostanze incerte continuano, vi terremo informati sulle loro implicazioni sullo spazio aereo e le operazioni e, per favore, contattateci se avete domande.


AGGIORNAMENTO ALL'8 NOVEMBRE 2023 - CH AVIATION


Diverse compagnie aeree stanno cancellando i loro voli verso Tel Aviv a causa di preoccupazioni legate alla sicurezza dovute al conflitto tra Israele e Gaza. Le compagnie aeree israeliane mantengono i loro programmi di volo e lo spazio aereo rimane aperto. Le autorità di regolamentazione stanno emettendo avvisi, con l'EASA che raccomanda di non sospendere i voli verso Israele. La Russia sta limitando i voli notturni. Alcune compagnie aeree hanno cancellato voli, mentre altre continuano a offrire flessibilità sui prezzi. L'aeroporto di Tel Aviv continua a funzionare. Il conflitto tra Israele e Hamas continua.



Yorumlar


GET IN TOUCH

Get the Ball Rolling!

A global network, potential savings, a tricky logistic situation that you just can’t solve -Send us a message and we’ll respond within 48 hours of receiving your inquiry.
Connect with us

CONNETTITI CON NOI

Fai partire la palla!

Un nuovo luogo di approvvigionamento? Sei alla ricerca di potenziali risparmi? Una situazione logistica complicata che non riesci a risolvere? Inviaci un messaggio e ti risponderemo entro 48 ore dalla ricezione della tua richiesta.
bottom of page